Caricamento...
Regione Veneto
Seguici su
Cerca

Richiesta Ordinanza modifica viabilità per lavori

E informazioni relative alla circolazione stradale, al segnalamento temporaneo del cantiere stradale e al posizionamento della segnaletica verticale.

Accedi al servizio
immagine

A chi è rivolto

L'ordinanza può essere richiesta dal committente i lavori o dal legale rappresentante o titolare della ditta esecutrice i lavori, dal responsabile della manifestazione o competizione sportiva, dal titolare dell'Autorizzazione alla occupazione del suolo pubblico.

Per i provvedimenti richiesti da condomini l'ordinanza può essere richiesta dall'Amministratore Condominiale.

Il richiedente l'ordinanza deve essere sempre persona fisica avente titolo reale.

Descrizione

Le modifiche alla viabilità di un'area pubblica o privata soggetta a pubblico passaggio vengono attuate per giustificati motivi previa ordinanza emessa dall'ente proprietario della strada.


Esempi di attività che necessitano di ordinanza di modifica della viabilità sono le gare ciclistiche e/o podistiche, e, in generale, gli interventi di manomissione e occupazione di suolo pubblico che prevedono occupazione della sede stradale.

Per interventi su strade non comunali, all'esterno dei centri abitati, l'ordinanza deve essere richiesta direttamente all'ente proprietario della strada o al concessionario.

Come fare

Effettuare l'accesso con credenziali SPID/CIE e compilare il modulo online con tutti i campi richiesti. 

Per la modifica temporanea della circolazione o della sosta occorre presentare l'apposito modello di richiesta al Comune da far pervenire, in bollo e con firma in originale, almeno 30 giorni prima della data di inizio del provvedimento, è possibile effettuare il pagamento della marca da bollo online tramite pagoPA. 

Cosa serve

Chiunque istituisce una modifica temporanea della circolazione o della sosta deve collocare tutta la segnaletica stradale prevista dal vigente Codice della Strada e mantenerla in perfetta efficienza sia di giorno che di notte. Per le manomissioni del suolo pubblico e per le occupazioni stradali deve essere collocata tutta la segnaletica temporanea prevista dal decreto Ministeriale del 10 luglio 2002.


In particolare si deve tenere presente che:

1. i segnali di pericolo e di deviazione temporanei devono essere con fondo giallo;
2. i segnali mobili devono avere sostegni che garantiscano la stabilità in qualsiasi condizione della strada ed atmosferica. Sono vietati gli zavorramenti rigidi. Rimuovere od oscurare i segnali permanenti che si trovino in contrasto con quanto indicato dai segnali temporanei non a fondo giallo;
3. le persone che collocano la segnaletica sulla carreggiata stradale devono indossare gli appositi indumenti conformi al D.M. 9 giugno 1995 od alla normativa UNI EN 471, fluorescenti di colore arancio, giallo o rosso con fasce rifrangenti di colore bianco od argento;
4. nel caso di chiusura al transito della strada installare una idonea segnaletica di deviazione di itinerario;
5. i segnali di divieto di sosta devono essere collocati non meno di 48 ore prima dell'inizio di validità del provvedimento;
6. indicare sui cartelli di divieto, d'obbligo e di precedenza il numero di Ordinanza di istituzione del provvedimento;
7. indicare sui cartelli di divieto la data e l'orario di inizio e termine del provvedimento;
8. nei tratti stradali soggetti a divieto di sosta di particolare lunghezza ripetere il segnale di divieto integrandolo con la tabella di "continua". Tra i segnali di divieto non deve essere superata la distanza di ml. 80 (si ritiene ottimale un segnale di divieto ogni 40 metri);
9. per la trasformazione da doppio senso a senso unico di marcia adottare idonei provvedimenti (avvisi, istituzione del divieto di sosta od altro) affinché non vengano a trovarsi veicoli in sosta nel senso contrario a quello consentito;
10. per la trasformazione da senso unico a doppio senso di marcia adottare il divieto di sosta con rimozione dei veicoli su di un lato, o su ambo i lati, per realizzare una carreggiata utile di larghezza non inferiore a ml. 5,60;
11. per la trasformazione da senso unico a doppio senso di marcia con strada senza sfondo istituire il segnale di stop sulla nuova uscita dalla strada;
12. per l'istituzione dei sensi unici di marcia collocare per primi i segnali di senso vietato anziché quelli di senso unico;
13. l'installazione della segnaletica di divieto di sosta deve essere apposta almeno 48 ore prima dell'inizio di validità del provvedimento. 

Cosa si ottiene

L'ordinanza per la modifica temporanea della circolazione o della sosta. 

Tempi e scadenze

30Giorni
Rilascio dell'ordinanza

Il rilascio dell'ordinanza avviene entro 30 giorni

Costi

La richiesta deve essere presentata pagando l'imposta di bollo.

Accedi al servizio

Puoi presentare la richiesta in formato digitale compilando il modello direttamente online.

Vincoli

La richiesta deve essere effettuata almeno 10 giorni prima dell'inizio dei lavori.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Unità organizzativa responsabile

Polizia Locale

Comune di Palù - Via Roma, 29 - 37050 Palù (VR)

0456995150

contabilita-scuola@comunepalu.it

Pagina aggiornata il 04/04/2023

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valutazione su 5

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire al massimo 200 caratteri

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Spiacenti, non è stato possibile inviare la tua valutazione!